Maria Rosa De Luca – Giuseppe Sanfratello

(Università degli Studi di Catania)

Maria Rosa De Luca is Associate Professor in Musicology and History of Music in the Department of Human Sciences at the University of Catania, where she is director of the master’s degree “Communication of Culture and Performing Arts”. Her research interests are, above all: history of music declined through a perspective of social history and the historical soundscape studies. Among her research outputs, the monograph Musica e cultura urbana nel Settecento a Catania (Olschki, 2012), the critical editions of Mottetti sacri (Napoli, 1702) by Alessandro Scarlatti (Ut Orpheus, 2012) and Lilia Campi (Roma, 1627) by Domenico Campisi (Olschki, 2015) and most recently the volume Gli spazi del talento. Primizie musicali del giovane Bellini (Olschki, 2020). She is a member of the Editorial Board of «Musica Docta» and of the Executive Board of «Bollettino di studi belliniani». 

Giuseppe Sanfratello (PhD) is currently a PhD fellow in Science of Cultural Heritage and Production at the Department of Humanities (DISUM), University of Catania, studying the oral polyphonic traditions of the Ionian Islands. His research interests include Ethnomusicology, Byzantine Musicology, and Anthropology of Music. He has conducted postgraduate studies on Cretan music and has got a PhD in Musicology at the SAXO Institute, University of Copenhagen, with a dissertation on the Sicilian-Albanian oral liturgical chant tradition. He collaborates with the University of Copenhagen and the Department of Music Studies of the Ionian University.  He is member of the  editorial staff of the journal «Musica Docta»  and of the «Bollettino di studi belliniani». 

Maria Rosa De Luca è Professoressa Associata di Musicologia e Storia della musica all’Università di Catania, dove presiede il Corso di laurea magistrale in Comunicazione della cultura e dello spettacolo. I suoi interessi di ricerca convergono verso la storia della musica declinata in chiave sociale e gli historical soundscape studies. Tra le sue più importanti pubblicazioni, la monografia Musica e cultura urbana nel Settecento a Catania (Olschki, 2012), le edizioni critiche dei Mottetti sacri (Napoli, Muzio, 1702) di Alessandro Scarlatti (Ut Orpheus, 2012) e dei Lilia Campi (Roma, Masotti, 1627) di Domenico Campisi («Olschki, 2015) e il più recentissimo volume Gli spazi del talento. Primizie musicali del giovane Bellini (Olschki, 2020). È membro del Comitato scientifico della rivista «Musica Docta» e condirettore del «Bollettino di studi belliniani». 

Giuseppe Sanfratello (PhD) è iscritto al Dottorato di ricerca in “Scienze per il patrimonio e la produzione culturale” presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, con un progetto sulle polifonie di tradizione orale delle isole Ionie. I suoi interessi di ricerca riguardano l’etnomusicologia, la musica tradizionale greca e bizantina, e l’antropologia della musica. Ha svolto ricerche e scritto sulla musica cretes, e ha consguito un Dottorato di ricerca in Musicologia presso il SAXO Institute, Università di Copenaghen, con una tesi sulla tradizione orale del canto liturgico siculo-albanese. È membro della redazione della rivista «Musica Docta» e del «Bollettino di studi belliniani».

Chiudi il menu