Choral societies and political power in the cities of Bern and Fribourg in the 19th century

Caiti Hauck

During the 19th century, numerous male choral societies were founded in Europe. In some regions, authorities supported and even used such choirs as a means of promoting their political ideals, while elsewhere choral societies were seen as a threat to the regime. In the case of Switzerland, some authors emphasise male choirs’ liberal political position. Nonetheless, little has been written about the activity and the development of choral societies in different Swiss regions, for instance, in places and periods in which liberals were not a majority in government. What was the relationship between choirs and authorities in these cases? How did political developments and power struggles affect choral activity? This paper aims to compare and contrast the relationship that male choirs of the cities of Bern and Fribourg had with authorities from the 1840s until 1914. Based on primary sources such as letters, annual reports, members’ lists, jubilee publications, and newspaper articles of the time, it discusses the activity and the development of prominent male choirs of these cities in light of local and regional political contexts. Results point to significant differences when comparing choral societies in Bern and Fribourg and suggest that a network of influential choir members and supporters may have had a considerable impact on the choirs’ relationship with authorities. Implications for the understanding of the 19th-century choral movement in Switzerland and beyond are discussed.

In Europa, durante il XIX secolo, vennero fondate numerose società corali maschili. In alcune regioni le autorità sostennero questi cori e li utilizzarono per promuovere i loro ideali politici, mentre in altre regioni le società corali furono considerate come una minaccia al regime. Nel caso della Svizzera, alcuni studiosi hanno evidenziato le relazioni tra posizioni politiche liberali e cori maschili. Tuttavia, poco è stato scritto sull’attività e lo sviluppo delle società corali nelle varie regioni svizzere, in luoghi e periodi in cui i liberali non erano la maggioranza al governo. Che relazioni ci fu, in questi casi, tra i cori e le autorità politiche? Come hanno influito gli sviluppi politici e le lotte di potere sull’attività corale? Questa relazione si concentra sul rapporto dei cori maschili delle città di Berna e Friburgo con le autorità politiche, dal 1840 al 1914. Basandosi su fonti primarie come lettere, rapporti annuali, liste di membri, pubblicazioni giubilari e articoli di giornale dell’epoca, si analizza l’attività di importanti cori maschili di queste città alla luce dei contesti politici locali e regionali. I risultati evidenziano differenze significative tra le società corali di Berna e Friburgo, e suggeriscono che una rete di membri e sostenitori influenti del coro possa aver avuto un ruolo decisivo nell’orientare il rapporto dei singoli cori con le autorità. Questi dati consentono anche di mettere in luce alcune implicazioni di carattere generale legate allo studio e all’interpretazione del ruolo sociale delle compagini corali nel XIX secolo.

Chiudi il menu