Matteo Quattrocchi

(Università di Verona)

After his musical studies, Matteo Quattrocchi attended courses in music education at SIEM and Accademia Teatro alla Scala. In March 2019 he graduated in Musicology from the University of Milan, with the thesis titled Dalle chiose manoscritte alle scelte esecutive: “La Traviata” di Toscanini. He participated in several national and international conferences. In June 2019 he won the scholarship by the Fondazione Cini in Venice for the program Studio e preparazione dei materiali per l’esecuzione della cantata inedita “Il quattro giugno” di Faccio e Boito. In June 2020 he won the Branca Centere Residential Scholarship for research in the Fondo Boito of Fondazione Cini. In March 2020 he was appointed Adjunct Professor at the University of Milan (Music Theory Introduction, Advanced). Currently he is a music teacher in a high school in Milan; Ph.D candidate in Philology, Literature and Performing Arts (Ph.D program: “Nerone” di Arrigo Boito: i materiali d’autore e la ricostruzione di Arturo Toscanini) and Teaching Assistant at the University of Verona.

Dopo gli studi musicali, Matteo Quattrocchi ha frequentato corsi di didattica della musica presso la SIEM e l’Accademia Teatro alla Scala. Nel marzo 2019 si è laureato con lode in Scienze della Musica e dello Spettacolo all’Università degli Studi di Milano, con una tesi dal titolo Dalle chiose manoscritte alle scelte esecutive: “La Traviata” di Toscanini. È stato relatore a diversi convegni nazionali e internazionali. Nel giugno 2019 è stato assegnatario di una borsa di studio della Fondazione Cini di Venezia per il progetto Studio e preparazione dei materiali per l’esecuzione della cantata inedita “Il quattro giugno” di Faccio e Boito. Da marzo 2020 è professore a contratto presso l’Università degli Studi di Milano del laboratorio Formazione musicale di base II. Nel giugno 2020 gli è stata assegnata la Branca Centre Residential Scholarship per una ricerca trimestrale sul Fondo Boito della Fondazione Cini. Attualmente è docente di educazione musicale di scuola media (Milano), cultore della materia e dottorando all’interno del corso di Filologia, Letteratura e Scienze dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Verona, con un progetto di ricerca dal titolo “Nerone” di Arrigo Boito: i materiali d’autore e la ricostruzione di Arturo Toscanini.

Chiudi il menu